Girai su me stesso, facendo perno su di un tallone.
Strinsi ancora di più gli occhi, cercando di vedere oltre l’orizzonte.
Nulla.
Ancora un giro.
E ancora cercai di acuire la vista.
Solo solitudine.
Capii, allora, il significato della parola deserto.

Robert Muller
Volontario straniero
Yemen, 1968

Quel 31 dicembre 1968 nel deserto dello Yemen

Quel 31 dicembre 1968 nel deserto dello Yemen

Quel 31 dicembre 1968 nel deserto dello Yemen   Il mio migliore augurio per lasciarci alle spalle questo infausto 2020 e affrontare  a testa alta l'anno che verrà. Ippolito   Il 31 dicembre eravamo ancora in pieno deserto e puntavamo sempre a nord. Avevamo...

leggi tutto
Mercenari e missionari tra mito e realtà

Mercenari e missionari tra mito e realtà

Mercenari e missionari tra mito e realtà Nell’ottica di una precisa ricostruzione storica di avvenimenti relativi al ruolo dei mercenari italiani in Congo, riporto l’interessante e puntuale ricostruzione fatta dal Maggiore Tullio Moneta sul ruolo di alcuni missionari...

leggi tutto
Il maresciallo Enzo Varani

Il maresciallo Enzo Varani

Pubblico qui di seguito, con immenso piacere,  il messaggio giuntomi sabato 17 ottobre 2020 dal nipote di Enzo Varani che ha acquistato per caso il libro "Maktub Congo-Yemen 1965/1969". Le sue parole ripagano Robert ed il sottoscritto di tutto l'impegno speso nella...

leggi tutto
Un eroe italiano dimenticato. Pier Giorgio Norbiato

Un eroe italiano dimenticato. Pier Giorgio Norbiato

Pier Giorgio Norbiato, conosciuto meglio come Giorgio Norbiato, è stato tra i migliori volontari italiani presenti in Congo. Nato ad Aosta, era diventato incursore della Marina Militare nella quale aveva prestato servizio per sei anni. Dopo il congedo operò come...

leggi tutto